Categoria prodotti in ceramica raku

La lavorazione della ceramica raku è un’antica tecnica che nasce in Giappone da un artigiano che non è giapponese bensì coreano, il suo nome era Chojiro e nel XVI secolo d.C. inventò questa tecnica per facilitare la creazione delle tazze per la cerimonia del tè. Il significato giapponese del termine raku sta ad indicare “comodo, rilassato, piacevole, gioia di vivere” e deriva dal sobborgo di Kyōto nel quale era estratta l’argilla nel sedicesimo secolo. Nel laboratorio Ceramiche Liberati la tecnica è praticata sia dal Maestro Giuseppe Liberati sia dal figlio Lorenzo, che creano delle vere e proprie opere d’arte, caratterizzate da effetti decorativi cangianti dai riflessi metallici e craquelé (in italiano craquelure).

La lavorazione Raku è un processo complesso che stravolge completamente i principi base della lavorazione della maiolica tradizionale, infatti l’oggetto viene estratto dal forno ancora incandescente, per far ciò occorre utilizzare delle argille molto resistenti che siano in grado di subire un tale shock termico, particolarmente adatta per la lavorazione raku è l’argilla refrattaria o semirefrattaria. Con il termine semi-refrattario vengono indicati gli oggetti in ceramica cotti a temperatura tra i 1000° e i 1300°C. In dettaglio, dopo aver accuratamente decorato il manufatto in terracotta, questo viene abilmente posto all’interno di uno speciale forno a gas e quando nel forno raku si raggiunge una temperatura che oscilla tra i 950 – 1000 °C e il colore dei pezzi all’interno di esso raggiungono una colorazione sulle tonalità arancione, si può iniziare con l’estrazione delle creazioni ancora incandescenti. Il forno viene aperto e gli oggetti estratti, ancora roventi, vengono immersi in una vasca contenente materiale combustibile: fogli di carta, foglie secche, segatura, etc… che bruciando producono riduzione di ossigeno, necessarie per ottenere quelle colorazioni tipiche della ceramica raku. In un secondo momento i manufatti vengono immersi in acqua fredda e accuratamente lavati per eliminare i segni della combustione e per far emergere la bellezza dei colori.

Per informazioni dettagliate sulla tecnica di lavorazione della ceramica raku si consiglia di consultare la pagina Lavorazioni della ceramica sul nostro sito e leggere l’articolo blog Alchimia e magia: Terra, fuoco, aria e acqua: ceramica raku!

Visualizzazione di tutti i 23 risultati

Mostra sidebar

Bottiglia in ceramica Raku a scacchi

390,00

Bottiglia in ceramica Raku a scacchiera

380,00

Bottiglia in ceramica Raku da design casa

380,00

Bottiglia in ceramica raku irregolare moderna

470,00

Bottiglia in ceramica raku panciuta

440,00

Bottiglia Raku di forma quadrata opaca

210,00

Centrotavola blu acqua in ceramica lavorazione raku

350,00

Centrotavola in ceramica raku nudo, quadrato

105,00

Centrotavola in ceramica raku tecnica giapponese, con tre piedi

470,00

Centrotavola in ceramica raku traforato

430,00

Centrotavola in ceramica raku, decoro a spirale bicolore

300,00

Centrotavola in ceramica raku, serie H

200,00

Centrotavola in ceramica raku, triangoli incisi

600,00

Pannello d’arredo casa raku argilla nera

1.160,00

Pannello d’arredo in ceramica, tecnica raku

1.000,00

Pannello in ceramica raku e legno da muro

680,00

Pannello in ceramica raku mosaico Unità d’Italia

5.200,00

Pannello in ceramica raku nudo arancio e legno

800,00

Pannello raku e ferro – Barocco moderno

950,00

Papillon in ceramica unisex modello Evo tecnica Raku

68,00

Papillon in ceramica unisex modello Romanico tecnica Raku

68,00

Scultura a tutto tondo in ceramica “La Forza”

3.000,00

Vaso in ceramica tecnica raku martellato

520,00