Home / Articoli in Ceramica / Fotoceramica Abruzzo: stampa digitale su ceramica artigianale 

Fotoceramica Abruzzo: stampa digitale su ceramica artigianale 

Fotoceramica Abruzzo su ceramica artigianale Ceramche Liberati

Fotoceramica Abruzzo: stampa digitale su ceramica artigianale 

Appassionati della ceramica, buongiorno!

Felice di riavervi con me 😉 Oggi nel mio blog sulla ceramica vi parlerò della fotoceramica Abruzzo, ovvero della stampa digitale su ceramica artigianale. Per molti, probabilmente tutti, una foto rappresenta il legame che abbiamo con i momenti unici della vita. Ricordi, emozioni e stati d’animo vengono catturati in uno scatto che con il tempo assumono un’importanza sempre crescente. Le immagini ci accompagnano in molte occasioni della vita personale e professionale, ci permettono di non dimenticare le sensazioni che abbiamo vissuto e il loro ricordo, che rivive ogni volta che riguardiamo l’immagine scattata.

Fotoceramica digitale per gadget e souvenir

Nel Laboratorio Liberati vengono realizzati tantissimi oggetti in ceramica con immagini e loghi aziendali, decorati con la tecnica della fotoceramica digitale. Tra questi ad esempio posso citarvi, campanelle e magneti con le immagini delle “professioni”, con aforismi o dediche, tazzine da caffè con logo del proprio bar, numeri civici, più in generale souvenir e gadget aziendali ecc… Da come avrete compreso, la tecnica della fotoceramica permette di riprodurre su ceramica qualsiasi file digitale/fotografico, dando spazio anche alla propria creatività! La stampa digitale, detta anche decalcomania, come anticipato, è molto richiesta dalle aziende che vogliono realizzare degli gadget aziendali personalizzati con il proprio logo stampato sulla ceramica.

Fotoceramica funeraria per lapidi cimiteriali

Il discorso diventa importante, ma anche delicato, quando si tratta delle persone care che non sono più tra noi. Molto spesso il Laboratorio Liberati realizza fotoceramiche per lapidi che hanno l’onore e l’onere di raffigurare l’immagine fotografica della persona defunta, mettendone in evidenza le caratteristiche e le qualità migliori in uno scatto. Un compito non facile, ma che viene trattato con molta professionalità e determinazione dagli artigiani del Laboratorio.

Il Laboratorio di ceramiche abruzzesi, Liberati, offre una vasta gamma di fotoceramiche cimiteriale, si parte da piccole formelle di varie forme e dimensioni per arrivare fino a grandi pannelli per adornare e abbellire le cappelle, è possibile realizzare rivestimenti  anche su disegno. Tutte le foto (se di buona qualità) possono essere adattate alle varie forme e misure: quadrata, ovale, tonda, a cuore, a libro, a pergamena, ecc. Le foto possono essere riprodotte sia a colori naturali, riprendendo le tonalità dell’immagine originale, sia in bianco e nero. Inoltre, con l’aiuto dei programmi informatici è possibile effettuare fotoritocchi digitali all’immagine, cambiando lo sfondo o il vestito, eseguire ritocchi su foto rovinate e ricostruire le parti mancanti o unire più soggetti in un’unica immagine. Le riproduzioni delle foto su ceramica per lapidi, loculi e ossari sono manufatti che conciliano le moderne tecnologie con la tradizione dell’artigianato. La lavorazione viene effettuata con tecniche avanzate che permettono di ottenere ottime qualità dell’immagine nell’elaborazione grafica e nella resa cromatica. Il Laboratorio Liberati mette a disposizione tutta la propria competenza ed esperienza per realizzare al meglio un immagine di qualità, stampata su ceramica con una resa indelebile e inalterabile agli agenti atmosferici. Per spiegarvi meglio come una foto viene riportata sulla ceramica vi propongo una brevissima presentazione delle fasi di lavorazione della fotoceramica Abruzzo.

Fasi di realizzazione della fotoceramica in Abruzzo 

La realizzazione degli oggetti in ceramica con la tecnica della stampa digitale ovvero fotoceramica, è una lavorazione complessa che si articola in diverse fasi collegate e complementari. Come per tutto, nel mondo della ceramica, si parte con la scelta di materiali di qualità!

Fase 1 – Acquisizione dell’immagine fotografica

Il richiedente fornirà la foto in formato digitale (di qualità più alta possibile), inviandola tramite email o portandola su una chiavetta USB, oppure immagine cartacea che poi verrà acquisita tramite uno scanner e ne verrà creata una copia in formato digitale. In tal modo il tecnico addetto alla grafica potrà elaborare la foto e prepararla alla stampa.

Fase 2 – Elaborazione grafica, ritocco e adattamento

Al primo incontro con il cliente saranno stabiliti tutti i ritocchi, le modifiche o adattamenti grafici, come cambio dello sfondo, ricostruzione delle parti rovinate o mancanti, cambio del vestito, ecc. In questa fase, utilizzando un software grafico verranno apportate tutte le modifiche per migliorare al massimo la qualità dell’immagine e aggiunti i testi richiesti. Inoltre, sempre a seconda della richiesta del cliente, o in base alla resa,  i colori dell’immagine potrebbero essere cambiati da “a colori” in “bianco e nero”; purtroppo non è possibile farlo al contrario da “bianco e nero” a “a colori”.

Fase 3 – Stampa della fotoceramica 

Una volta conclusa la fase di elaborazione grafica, l’immagine verrà stampata su una speciale carta chiamata decalco. I colori utilizzati per la stampa non sono comuni inchiostri, ma degli speciali colori ceramici per una stampante ceramica professionale, che trasferisce l’immagine su carta adatta alla stampa digitale su ceramica.

Fase 4 – Applicazione dell’immagine alla ceramica 

A questo punto il foglio decalco sarà ritagliato in base alla forma della base ceramica sulla quale verrà applicato. La fase di applicazione è molto delicata e l’artigiano, nell’eseguire il proprio lavoro, dovrà essere molto attento e scrupoloso onde evitare imperfezione dopo la cottura. Come detto in precedenza la stampa digitale è una decorazione che può essere effettuata su quasi tutte le superficie della maiolica e della porcellana. Infatti, le basi proposte dal Laboratorio Liberati, oltre a essere personalizzabili, sono numerose. Tra quelle più richieste e adatte alla riproduzione della foto per la fotoceramica funebre, disponibili in vari formati, sono:

  • placche di forma rettangolare, quadrata, ovale, a forma di cuore, tutti con o senza cornice in ceramica a rilievo;
  • placche da parete pergamena, a libro, a libro con le pagine a onda;
  • libri e pergamene cimiteriali con l’appoggio a terra (pergamena, ovale, libro).

Fase 5 – Cottura della fotoceramica Abruzzo  

La cottura dei manufatti con la stampa digitale è la fase conclusiva. La cottura nel forno ceramico avverrà ad una temperatura che va dai 920°C ai 930°C. La durata della cottura, dal riscaldamento del forno fino al suo completo raffreddamento, è di circa 36 ore. In questa fase, i colori ceramici attraverso le decalcomanie applicate, si fonderanno con la ceramica (maiolica o porcellana), vetrificando l’immagine che diventa indelebile e inalterabile nel tempo.

Per visionare i manufatti decorati con la decalcomania vi rimando alla Categoria manufatti in ceramica con la stampa digitale. Per maggiori informazioni sulla fotoceramica Abruzzo vi prego di contattare il Laboratorio via email a info@liberati.net, potete scrivermi un commento in basso alla pagina oppure passare direttamente al Laboratorio Ceramiche Liberati nel orario di apertura.

Bene, anche se vorrei dire molte altre cose sulla decalcomania, per oggi concludo qui!

“I bei ricordi non scompaiono mai. Nel peggiore dei casi si addormentano nei sotterranei dell’anima…” Cit. Luciano De Crescenzo

Vostro, Mani!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

Avvia WhatsApp

I cookie ci aiutano a fornire il nostro servizio, utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookies su questo sito. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi